Geografismi – mappe da collezione: La Regata Storica

mare di carta | regata storica

Ai tempi della Serenissima e ora come allora si passava il tempo divertendosi e praticando la voga. Dalla pratica amatoriale alle competizioni di velocità o durata ne avremmo di storie da raccontare!

Non è chiaro quando ebbe inizio la tradizione delle regate, tipicamente esse però avvenivano in Laguna e solo eccezionalmente si svolgevano in Canal Grande.

Il senato le promuoveva oltre che per il fare ludico e festoso, anche perché esse tenevano gli equipaggi allenati.

La Regata Storica è una manifestazione molto apprezzata dai turisti e sentita in particolar modo dai veneziani e come da tradizione si svolge lungo il Canal Grande la prima domenica di settembre.

La manifestazione è divisa in due fasi ben distinte tra loro: il corteo storico, che rievoca l’accoglienza trionfale riservata alla regina di Cipro, Caterina Cornaro al suo arrivo in città nel 1489, e, a seguire, le regate competitive che rappresentano l’evento remiero più importante della stagione.

La nostra riproduzione della Regata Storica nella collana dei Geografismi rappresenta una mappa narrativa che vi condurrà all’interno della festa e della competizione.

Vi troverete le illustrazioni di tutte le barche delle regate: il pupparin dei giovanissimi a due remi, la mascareta delle donne a due remi, la caorlina degli equipaggi a sei remi e il gondolino a due remi.

Una mappa tematica dunque per rivivere e assaporare l’atmosfera di questa festa marinara che vi riporta al passato e allo stesso tempo vi proietta nella competizione di una città maestra nell’arte del remo e della voga.

http://www.regatastoricavenezia.it/

“Tempesta” di Roger Vercel

tempesta roger vercelUn medico greco in fuga dal lager lascia un libro a Primo Levi che egli leggerà durante la sua ultima notte ad Auschwitz: “Tempesta”di Roger Vercel.

Il romanzo è uscito nel 1935 e nel 1941 è stato trasposto sul grande schermo sceneggiato, tra gli altri, da Jacques Prévert. La casa editrice Nutrimenti ha deciso di pubblicare la prima traduzione italiana del romanzo a cura di Alice Volpi.

Quando lo prenderete in mano, all’inizio vi sembrerà uscito dalla penna di Conrad.
Il capitano Renaud, protagonista di “Tempesta”, è un autentico lupo di mare. Un uomo determinato, pragmatico e molto sicuro di sé. Almeno in mare. Una notte di tempesta, nel mare di Bretagna, Renaud è a letto, accanto a sua moglie Yvonne. Riceve una richiesta di aiuto e come comandante del rimorchiatore di salvataggio Cyclone, in servizio di assistenza a Brest, si appresta a soccorrere l’Alexandros, una nave a vapore greca che ha un’ avaria al timone.

Mentre la tempesta incombe e rimorchiatore ed equipaggio cercano a tutti i costi di raggiungere la nave greca l’autore si prende tutte le pagine per tracciare le personalità degli uomini del Ciclone.

Resterete affascinati dal comandante Renaud che, come tutti gli uomini, ha timore di ciò che non può controllare.