Vendita di libri e condizioni di lavoro: un’inchiesta

inchiesta amazonNel numero di Agosto 2015 di Internazionale è comparso un articolo di Jodi Kantor e David Streitfeld, giornalisti del New York Times. “Impiegati usa e getta” è un’inchiesta sull’azienda Amazon, fondata da Jeff Bezos, nella quale vengono descritte le condizioni di lavoro degli impiegati.

Tra orari di lavoro stremanti, un controllo costante, le diffamazioni da parte dei colleghi ed altissimi standard di efficienza, i due giornalisti americani riportano di nuovo all’attenzione dell’opinione pubblica l’azienda statunitense. E ci offrono uno spunto di riflessione sul rispetto del lavoro, sugli sconti e sulla distribuzione dei libri e non solo.

Trovate tutta l’inchiesta, le sue interviste e i suoi dati qui.

Planet Solar a Venezia

Il Planet Solar, la più grande imbarcazione solare al mondo è arrivata a Venezia il 4 settembre dopo un periplo di 9000 km di navigazione con 5 scali ed un grande obiettivo: la promozione dell’energia solare.

Questa barca ha un magnetismo che la rende protagonista di sguardi prima e di riflessioni poi, in particolare durante questo 2014 ha ospitato la spedizione scientifica “terrasubmersa” dell’Università di Ginevra  che aveva l’obiettivo di esplorare i paesaggi preistorici sommersi dall’acqua con l’intento di ricostruire e reperire tracce di attività umane. Ed è così che, coniugando con duplice valenza le sue peregrinazioni tra esplorazioni scientifiche e promozione dell’energia solare, Planet Solar è arrivata a Venezia. Grazie alla partnership con l’associazione Vento di Venezia l’ormai celebre barca si accinge a trascorrere in laguna la stagione invernale e non stentiamo a credere che saranno molte le occasioni tra eventi e approfondimenti durante i quali potrete “conoscere questa imbarcazione” che resterà a Venezia fino a maggio 2015.

Mare di Carta non si è fatta sfuggire l’occasione per poter scattare alcune foto privilegiate dall’imbarcazione, sempre attenti agli eventi legati al mare vi terremo aggiornati non appena possibile, nel frattempo siete avvisati: ora che la Planet Solar è ormeggiata, avete un buon motivo in più per venire a visitare Venezia.

Di seguito riportiamo le parole del proprietario dell’imbarcazione Immo Stroeher che a quanto pare dopo il successo di questi anni ha deciso di passare il testimone ad un altro propietario illuminato che continui la strada intrapresa.

« Le MS Tûranor PlanetSolar, détenteur de 6 Guinness World RecordsTM a non seulement réalisé le tout premier tour du monde à l’énergie solaire mais a également accompli avec succès,  en 2013 et 2014, deux missions scientifiques uniques ponctuées par de prestigieuses escales durant lesquelles d’innombrables visiteurs ont pu découvrir les entrailles du navire!  Nous sommes aujourd’hui, très fiers de constater qu’après le succès du tour du monde, PlanetSolar a parfaitement réussi sa reconversion et navigue désormais à des fins scientifiques tout en étant exploité en tant que  puissant outil de communication grâce à l’engouement qu’il génère lors de chaque escale. Nos attentes ont été largement surpassées et il est temps pour nous de nous retirer pour transmettre ce navire unique à un nouveau propriétaire. »

Librerie tra le calli – TGR Veneto

L’approfondimento “Il settimanale” del TGR Veneto andato in onda il 19 aprile ha raccontato in un servizio la resistenza di alcune librerie storiche della città di Venezia. Per fortuna non siamo rimasti solo in tre ma siamo felici che la redazione della Rai ci abbia scelto come una delle tre realtà libraie interessanti da raccontare nel servizio. Ci facevano compagnia i librai Claudio Moretti della Marco Polo, Dominique Pinchi e Ornella Caon della Librerie Francaise.

Quello che diciamo ai microfoni forse lo respirate già da qualche tempo se venite a trovarci dal vivo o ci frequentate nel web. La libreria Mare di Carta è una realtà di settore che fornisce un servizio a tutti i professionisti del “mare” e questo significa che la città di Venezia è ancora abitata da persone di mestiere che hanno un legame con l’elemento acqua sia per passione sia per elezione sia per professione appunto.

La crisi non ci spaventa, ci stimola a fare meglio. Lavorare con il mare e per il mare ci ha reso marinai: non esiste il buono o cattivo tempo esiste buono e cattivo equipaggiamento.

librerie tra le calliCombattiamo la crisi continuando a fare tutto ciò che ci aiuta a migliorarci, continuando a produrre cultura per il libro attraverso la nostra attività editoriale dando voce agli autori locali o raccontando le tradizioni veneziane combattendo l’oblio a cui sono condannate dalla miopia contemporanea.

Combattiamo la crisi cercando di essere sempre connessi con il mondo, attraverso la nostra pagina Facebook e il nostro portale web. Vogliamo essere la prima libreria nautica di riferimento per tutti coloro che amano il mare. Siamo cresciuti dal 1997 ad oggi grazie all’affetto e alla fiducia dei nostri clienti e lettori che ci stimolano, ci provocano, ci apprezzano e sono il nostro faro, guidano la nostra idea imprenditoriale aiutandoci a navigare nel mare della vita.

25 aprile 2014 Festeggiate alla certosa con la corsa campestre!

Che ne dite di festeggiare in modo ginnico il patrono di Venezia? Notoriamente chiamato giorno del boccolo, il 25 aprile è una data importante per l’Italia tutta e doppiamente importante per i Veneziani.

Corsa campestre certosa | mare di cartaL’associazione Vento di Venezia fa una proposta dinamica e gioviale allo stesso tempo infatti il 25 aprile si terrà la settima edizione della corsa campestre della certosa; si corre e si mangia con il giusto spazio per tutti dai grandi ai piccini. Mare di Carta sostiene e partecipa all’evento: i finalisti riceveranno tra gli altri  anche premi in libri, siete tutti invitati a regalarvi una giornata di festa diversa dal solito!

Ecco il programma

  • Dalle 8:00 alle 9:30 iscrizione e ritiro pettorali
  • Ore 10:00 Partenza dei ragazzi
  • Ore 10:30 Partenza degli adulti
  • Ore 12:15 Premiazione
  • Ore 13:00 Pranzo con menu a scelta presso il Ristorante il Certosino
  • Ore 16:00 Visita guidata con la Cooperativa Limosa
  • Ore 18.00 Musica e aperitivo al Ristorante e Bar il Certosino

PER INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI:

VdV Polo Nautico Vento di Venezia
Tel. 041 5208588
Fax. 041 5222497
E-mail. info@ventodivenezia.it

Il brigantino Belem torna a Venezia

brigantino belem | mare di cartaVenezia e i suoi abitanti si preparano ad accogliere il ritorno del brigantino che ha fatto parte del paesaggio veneziano per più di 15 anni. ll Brigantino Belem torna nella Serenissima! La Fondation Belem ha immaginato un evento che renderà omaggio all’opera del conte Vittorio Cini, mecenate italiano del dopo guerra, che, per primo, ebbe l’idea di trasformare il Belem in nave scuola, garantendo così alla nave una terza vita, in sintonia con le sfide dell’epoca. Il ritorno a Venezia del brigantino vuole anche rinsaldare l’amicizia fra Italia e Francia, due popoli che si rallegrano di aver avuto dei grandi mecenati per la felicità delle generazioni future.

Il Belem sarà ormeggiato dal 18 al 26 aprile 2014 in Riva San Biagio, non lontano da Piazza San Marco. La manifestazione terminerà domenica 27 aprile con l’ingresso del Belem in Arsenale, accompagnata da una miriade di imbarcazioni tradizionali in parata. Il Belem potrà essere visitato dai veneziani e dai turisti.

Calendario Eventi Belem a Venezia | Mare di Carta

Affinchè il più ampio numero possibile di persone possa condividere l’evento e la riscoperta della storia italiana del brigantino, la Fondation Belem propone tre eventi collaterali:

  1. PUBBLICAZIONE STORICA per tracciare i 28 anni della sua storia veneziana. Formato :19×22 cm, 48 pagine Bilingua francese italiano. Prezzo :10euro    In vendita presso la libreria Mare di Carta e presso il luogo dell’evento.
  2. UNA MOSTRA DELL’EVENTO L’esposizione del periodo italiano del Giorgio Cini verrà presentata al Museo Storico Navale di Venezia, in Riva San Biagio, durante la permanenza a Venezia della nave. La mostra proporrà, sotto forma di pannelli, il contenuto del volume storico. Dal 18 al 28 aprile presso il Museo Storico Navale di Venezia, Riva San Biagio. Prezzo 5,00 € (con lo stesso biglietto si visita anche la nave)
  3. CONFERENZA di GIOVANNI ALLIATA, nipote del conte Cini presso la biblioteca dell’arsenale il 23 aprile

marinaretti belem | mare di carta

 

In anteprima il nuovo libro di Paolo Ganz

Quote

Piccolo taccuino adriatico | Mare di CartaMercoledì 2 Aprile arriva in anteprima il nuovo libro di Paolo Ganz. Mare di carta Editore è felice di aggiungere al proprio catologo di libri un’opera firmata dallo scrittore e musicista veneziano Paolo Ganz.

Adriatico. Piccolo taccuino di viaggio questo il titolo del libro. Più che un viaggio un vagabondare, un saltabeccare letterario capriccioso e caparbio lungo la sponda orientale dell’Adriatico, sospinto dal moto perpetuo della risacca delle scoperte e dei ricordi. Senza regole e confini, seguendo solo la mappa dell’istinto e il vento della passione, la penna dell’autore scioglie gli ormeggi e racconta di arrivi e partenze, incontri e addii, uomini e donne, navi e naufragi, pesci, fari, musiche e tra- dizioni. Storie di cui il nostro mare è stato da sempre testimone e fidato custode.

Questo libro è un invito a camminare lungo la costa, riempirsi le tasche di conchiglie e guardare verso il mare dove tutto ha avuto ini- zio.

Il volume sarà disponibile nella nostra libreria già Mercoledì 2 aprile e in distribuzione dalla prossima settimana.

Paolo Ganz è molto amato in laguna non solo come scrittore. Raccoglie e inventa storie ma ha scritto anche articoli, saggi, musiche e canzoni, in campo musicale è autore del primo e più completo Metodo per Armonica Blues italiano (Bèrben, 1987)

Il calendario di presentazioni del libro è già fitto di appuntamenti che toccheranno molte città venete e non solo. Noi vi ricordiamo la presentazione “di casa” presso la nostra libreria GIOVEDI 8 maggio alle 18.00

 

 

Atlantico – Simon Winchester

Atlantico - Simon WinchesterL’ultra millenaria relazione tra esseri umani e l’oceano Atlantico è raccontata in modo abile da Simon Winchester come un’epopea del «mare interno della civiltà occidentale» che induce a scoprire, pagina dopo pagina, la grande storia di quella millenaria umanità che si è affacciata e ha attraversato quell’immenso mare, allora come oggi centro vitale del potere dell’Occidente.

Guai ad addentrarsi oltre le colonne d’Ercole, il mare poteva essere grigio, abitato da mostri e giganti. Ecco cosa si è pensato e temuto per secoli, ad eccezione dei Fenici popolo temerario che unici osarono sfidare quelle acque.

Oggi l’Atlantico è solo la breve distanza sospesa di un volo intercontinentale. Da costa a costa di questo Oceano sono passati duemilacinquecento anni di esplorazioni, guerre, commerci e disastri.

Attraverso le ambizioni e la condotta di marinai, scienziati, mercanti e soldati, questo mare viene visto a seconda delle circostanze e della sorte, come un alleato o un nemico, una risorsa o un pericolo.

Come i sette stadi della vita umana secondo Shakespeare: il Bambino, lo Scolaro, l’Amante, il Soldato, il Giudice, Pantalone in ciabatte, la Seconda infanzia; Winchester trasforma in attore ciascuno dei temi della vita oceanica secondo gli stadi citati.

Atlanticograndi battaglie marine, scoperte eroiche tempeste titaniche e un vasto oceano di un milione di storie di Simon Winchester, Ed. Adelphi

Non c’è onda che sia uguale a un’altra onda

Ci affidiamo all’editore Einaudi per proporvi un ideale e romantico viaggio tra terra e mare.

La prima è un’antologia curata da Giorgio Bertone che raccoglie gli scrittori del passato che si sono confrontati con il mondo del mare. Cosa significa leggere e scrivere il mare? Forse con questo volume riuscirete a trovare delle risposte.

I marinai dicono che il vento all’alba sembra scrivere sul mare, non vi resta dunque che aprire le pagine di questo ideale portolano di storie e liberare la vostra voglia di navigare sulla rotta della libertà.

Si sta seduti, prestando l’orecchio al rombo perpetuo, contemplando la processione senza fine, e ci si sente piccoli e fragili dinanzi a questa forza terrificante che si esprime in furore e schiuma e suono. Davvero, ci si sente microscopicamente minuscoli, e il pensiero che si potrebbe avere da lottare con un simile mare desta nell’immaginazione un fremito di apprensione, quasi di paura. (Jack London, Uno sport da re)

Racconti di Vento e di Mare, Bertone Giorgio

Racconti di vento e di mare (a cura di Giorgio Bertone), ed. Einaudi, 22 euro

Il secondo volume anche se non parla esclusivamente di mare si rifà ad un’esperienza di formazione fatta da Robert Macfarlane che zaino in spalla decide di fare rotta alla volta di Scozia, Inghilterra e Irlanda lì dove la natura regna sovrana. Ne esce una mappa della selvaticità segnata da incontri, scoperte e sorprese.

Dalle isole Skelligs alla vetta del Ben Hope un’ode a luoghi veri che sembrano impossibili!

Una narrazione che avvince e convince, ricordandoci che la natura, a dispetto delle devastazioni subite, regna ancora sovrana su gran parte della superficie del pianeta. Era da tanto che non leggevo un libro così inaspettatamente confortante. Bill McKibben

Luoghi selvaggi, in viaggio a piedi tra isole, vette, brughiere e foreste, di Robert Macfarlane

Luoghi selvaggi, in viaggio a piedi tra isole, vette, brughiere e foreste, di Robert Macfarlane, ed. Einaudi, 21 euro

Come coccolare i vostri lupi di mare a Natale? Due libri per fare breccia!

I lupi di mare sono persone esperte, coraggiose che sanno cosa fare in ogni situazione sapendo prendere le giuste decisioni.
Siamo certi che ne conoscerete più di uno!
Se state cercando il regalo giusto per loro ecco due libri straordinari che vi consigliamo di regalare per farli sognare.
Due volumi freschi di stampa che raccontano il mondo della cartografia, ideali per chi ama le esplorazioni e le mappe, l’avventura e la storia.
Sono diversi ma complementari per far viaggiare i vostri lupi di mare mentre fuori dalle finestre imperversa l’inverno.

Jerry Brotton, La storia del mondo in dodici mappe

Jerry Brotton, La storia del mondo in dodici mappe, Ed. Feltrinelli, 39 euro

Dai Babilonesi a Google Earth la nostra storia attraverso dodici carte geografiche

Le carte geografiche hanno modellato la nostra visione del mondo e il posto che vi occupiamo. Guardare mappe è un gesto incantevole e quel che si ottiene è risalire il corso del mondo. Eppure le carte geografiche sono impossibili perchè è matematicamente impossibile proiettare il globo su una superficie piana e quando lo si fa quel che si ottiene non è la realtà: è una delle rappresentazioni possibili della realtà.

I cartografi quando potevano lavoravano su dati reali, provenienti da viaggi avventurosi o snervanti misurazioni del territorio. Ma molto spesso si trovavano a lavorare sul sentito dire e non di rado disegnavano sogni. Misuravano e inventavano, due gesti antitetici: se hai una terra che è tua, o la misuri o te la inventi come ti va. Loro spesso misuravano ciò che si inventavano. E viceversa.

Lungi dall’essere strumenti scientifici le mappe di ieri e di oggi altro non sono che descrizioni parziali e soggettive di una certa idea di mondo. Jerry Brotton ne ha selezionate dodici per esemplificare la nostra storia e le chiavi di lettura che stanno dietro ogni raffigurazione, ecco perché dopo aver letto questo libro non guarderete più una mappa con gli stessi occhi.

Judith Schalansky, Atlante delle isole remote

Judith Schalansky, Atlante delle isole remote. Cinquanta isole dove non sono mai stata e mai andrò, Ed. Bompiani 21.50 euro

Chi apre le pagine di un atlante non si limita a cercare i singoli posti esotici ma desidera smodatamente tutto il mondo in una sola volta. Consultare le carte può alleviare il desiderio di viaggiare ma allo stesso tempo offre ben più di un appagamento estetico.

Questo atlante ci conduce in cinquanta isole remote così lontane da tutto che non troverete mai con google earth.

C’è un detto latino: scribere necesse est, vivere non est e questo è il principio di tutte le imprese, solo ciò di cui è stato scritto è veramente accaduto. Quindi un luogo esiste veramente solo dopo che è stato localizzato e misurato e la Natura sconosciuta può essere occupata e posseduta anche se l’atto di conquista si compie solo sulla carta.

E’ il libro ideale per chi ama i libri. E soprattutto per chi ama i sogni sprigionati dai libri. Un catalogo poetico e meticoloso di isole sperdute nei tempi e negli oceani.

Scrittori agli scaffali! Librai per un giorno

librai per un giornoSabato 30 novembre trovate il tempo per una promenade a Venezia perchè in tutte le librerie della città accadrà qualcosa di speciale.

Varcando la soglia di Mare di Carta se strizzerete l’occhio puntando allo scaffale vi capiterà di fare un’incontro inusuale: per un giorno gli scrittori saranno a bottega a braccetto con i librai.

E quando mai vi capita sotto tiro, in carne ed ossa in tutta la sua fisicità uno scrittore intento a spolverare gli scaffali in una libreria?

Metteteli alla prova, provocateli, mandateli in crisi chiedendo un consiglio sapiente per un regalo, fateli impazzire e gioire mettendoli alla prova sulle loro conoscenze bibliografiche!

Ci faranno compagnia la mattina Cristiano Dorigo e il pomeriggio Paolo Ganz ma non lasciatevi sfuggire tutti gli altri scrittori e tutte le altre librerie, come dicevo la giornata è speciale!

Mi auguro che tanti di voi coglieranno questa bella occasione di guardare con occhi nuovi e curiosi nuovamente al mondo libraio veneziano che è una parte viva e attiva della città e del commercio.

Questa iniziativa prosegue idealmente il percorso iniziato con la maratona di lettura  svoltasi lo scorso giugno.

L’iniziativa è promossa da Venezia città di lettori con il patrocinio dell’assessorato al commercio del comune di Venezia.