Prima di partire per una navigazione verifichiamo sempre che la barca sia a posto e che tutte le dotazioni di sicurezza siano aggiornate ed efficaci.

Fra le dotazioni obbligatorie ci sono le carte nautiche e i portolani ufficiali, che devono essere aggioirnate.

L’istituto Idrografico della Marina Italiana pubblica le carte e i portolani di tutte le coste italiane, in varie scale, più alcune carte in scala più piccola che coprono tutto il Mediterraneo.

L’Istituto Idrografico della Marina ha pochissimi rivenditori ufficiali (una decina in tutta Italia), Mare di Carta è uno di questi.

A loro volta i rivenditori ufficiali possono distribuire ad altri negozi, in specifico di solito si tratta di negozi di attrezzatura nautica o librerie. La peculiarità dei rivenditori ufficiali è che hanno l’obbligo di vendere le carte aggiornate con un timbro specifico che indica la data di vendita e quindi dell’ultimo aggiornamento.

Se si naviga in acque diverse da quelle italiane, stante l’obbligatorietà delle carte ufficiali aggiornate, ci si può dotare di carte Admiralty inglesi, oppure, ad esempio per la Croazia di carte della Marina Croata, in particolare le Male Karte, carte in kit di piccolo formato adatte al carteggio, ma perfettamente ufficiali.

Carte in Kit per la navigazione costiera

Anche l’Istituto Idrografico della Marina produce carte in kit per il diporto o comunque per la navigazione più costiera. Sono divise in zone e in ogni KIT composto da un numero di carte variabile fra le 18 e le 30, ci sono carte con scale che variano dal 1:100.000 a quelle di maggior dettaglio.

Quale scala scegliere, fra le carte ufficiali?

La norma internazionale dice che è obbligatiorio avere a bordo carte e portolani idonei al tipo di navigazione che si sta compiendo. Quindi per una navigazione costiera, che prevede diverse tappe, per l’atterraggio o l’avvicinamento a terra è necessario essere dotati di carte con scala 1:100.000 ed eventualemente di qualche carta di maggior dettaglio (ad esempio scala 1:50.000).

Se invece si parte per un trasferimento con poche soste a terra, ci si può dotare di carte con scala 1:250.000, carte d’altura o di attraversamento, per poi aggiungere solo qualche carta di dettaglio per le aree dove si intende sostare.

Per pianificare una navigazione più lunga, si possono prendere in considerazione carte con scala ancora più piccola, 1:1.000.000 ad esempio, atte a calcolare le miglia da percorrere o a pianificare la crociera.

Le carte con scala piccola, da 1:250.000 in giù non sono mai adatte all’atterraggio poichè la scala non consente una sufficiente rappresentazione grafica dei possibili pericoli, in particolare sotto costa, come piattaforme petrolifere, coltivazioni di pesce, relitti e obstructions varie.

Prima di partire è dunque molto importante verificare la propria dotazione di carte e portolani, controllare gli aggiornamenti e poi rivolgersi ad un rivenditore esperto per pianificare la navigazione!!!