E’ di nuovo disponibile, in tutte le librerie, la Carta della Laguna, edita da Marte di Carta con i dati dell’Ex Magistrato alle Acque.

La carta ha scala 1:25.000, dunque molto dettagliata e con una grafica molto chiara: ci sono tutte le barene, le velme, i canali grandi e piccoli. Ogni elemento ha una grafica che ne identifica anche “l’uso”: barena ricostruita come protezione dal moto ondoso, oppure zona imbonita per ripristinare una barena storica, linee del tempo del ricambio dell’acqua, ecc. Agli elementi morfologici si aggiungono le informazioni utili a chi naviga, marine, porticcioli, cantieri, scivoli ecc.

Data la scala, le sue dimensioni intere sarebbero quasi due metri per tre! E’ stato dunque scelto di dividerla in 8 tavole e di stamparla in una sorta di atlante di otto pagine apribili, molto pratica da tenere in barca.

La stessa mappa è stata utilizzata, con scala ridotta (1:50.000), per una versione dove tutta la laguna si presenta in un’unica tavola, poi piegata ed inserita in una busta di plastica. In questo caso la mappa è posizionata in orizzontale, con il Nord a Nord-Est, centrata su Venezia, come si faceva in passato. Il suo utilizzo è rivolto ad una visionbe d’insieme della laguna piuttosto che alla navigazione vera e propria.

Di quest’ultima mappa è stata prodotta anche una versione più decorativa: viene proposta arrotolata (cioè senza pieghe) insieme alla foto aerea della laguna. Le due stampe o poster, sono vendute insieme arrotolate in un comodo tubo.

Infine, ma non ultima, la versione App della carta della laguna, disponibile sia per Apple su Apple Store che per Android su Play Store. Uno strumento molto utile, dove la mappa già descritta, è arricchita da informazioni sui canali che si stanno percorrendo, annotazioni storiche sulle isole, da informazioni sulla marea attraverso tutti i mareografi distribuiti in laguna, da altre informazioni pratiche come gli orari dei vaporetti. Inoltre è previsto un tachimetro che indica la velocità della barca contemporaneamente alla velocità consentita in quel canale, dandoci la percezione di eventuali eccessi di velocità.