Munerotto Gianfranco, Mare Di Carta, 2019

La Batèla

18.50
Una delle barche più comuni e la meno conservata. Succede spesso così con gli “attrezzi” o i “mezzi” di uso talmente comune da non sentire il bisogno di conservarli in un museo. Così l’autore, per far rivivere attraverso le pagine del libro la storia di questa barca, ce la propone attraverso una bella collezione di foto d’epoca. Utilizzata per piccoli trasporti o per la gita domenicale in laguna, era fra quelle che più spesso si noleggiavano. L’autore correda il testo con dei disegni delle linee d’acqua e dei piani costruttivi e un piccolo glossario dei termini nautici e veneziani. Con questo testo si vuole aiutare a conservare la memoria di un’imbarcazione semplice ed elegante ed estremamente versatile, che è scomparsa con l’avvento dei motori

Vuoi tenerti aggiornato?

Iscriviti alla newsletter per non perdere le occasioni di incontro e approfondimento e scoprire anche libri e corsi che non ti aspettavi