Mare di Carta è uno degli undici rivenditori ufficiali d’Italia per quanto riguarda le carte e le pubblicazioni della Marina Militare Italiana, oltre all’Istituto Idrografico stesso.

Essere rivenditore ufficiale significa, aggiornare le carte nautiche le pubblicazioni e venderle sempre aggiornate all’ultimo Avviso ai naviganti. Inoltre, sempre secondo la convenzione stipulata con l’Istituto Idrografico della Marina, nella nostra libreria è sempre presente la maggior parte della carte e delle pubblicazioni di tutte le coste italiane.

Secondo le regole internazionali della navigazione è obbligatorio avere a bordo carte nautiche e pubblicazioni idonee al tipo di navigazione che si sta compiendo aggiornate all’ultimo aggiornamento in vigore. Ad esempio per una navigazione costiera sono richieste carte con scala almeno 1:100.000; per una navigazione d’altura o per una rotta di attraversamento è richiesta la carta 1:250.000; ecc.

Cartografia classica o digitale?

 

La cartografia digitale sostituisce la cartografia cartacea solo se si utilizza cartografia ufficiale ENC su strumenti Ecdis, ancora piuttosto costosi e quindi raramente a bordo di barche da diporto. Il back-up della cartografia Ecdis si può eseguire con un secondo strumento Ecdis o con la cartografia cartacea. I normali cartografici o GPS utilizzati dal diporto non sono Ecdis, è quindi obbligatorio avere a bordo le carte aggiornate.

Per aggiornare le carte e le pubblicazioni ufficiali dell’Istituto Idrografico della Marina Italiana, ogni 15 giorni si possono scaricare dal gli Avvisi ai Naviganti dal sito della Marina (marina.difesa.it), nella sezione Idrografia. Negli Avvisi ai Naviganti sono riportate le correzioni delle carte e delle pubblicazioni. Per le pubblicazioni è possibile scaricare tutto il fascicolo di aggiornamento da allegare alla pubblicazione, nella sezione Aggiornamento delle Pubblicazioni. Le correzioni vengono descritte con dei codici relativi ad esempio al tipo di boa, di fondale o altro, che sono riportati nella pubblicazione 1111INT 1, “Carta dei simboli, abbreviazioni, termini in uso nella carte nautiche”. Il materiale è aggiornabile finché non viene pubblicata una nuova edizione. A quel punto gli Avvisi ricominciano dal numero 1 ed è quindi necessario acquistare la carta o la pubblicazione nuova.

Oltre alle Carte nautiche è obbligatorio avere a bordo i Portolani, l’elenco Fari e Fanali, i Radioservizi e la carta 1111INT1.

L’aggiornamento viene indicato sulla carta nautica, in basso a sinistra con l’anno, il numero della correzione e dell’avviso, il numero consecutivo di correzioni per quella carta. Questo permette di verificare se si è in ritardo nelle correzioni o se si è saltata una correzione. Sulle pubblicazioni, nella prima pagina del fascicolo di aggiornamento viene riportato il numero dell’ultimo Avviso di aggiornamento.

Due volte all’anno, in primavera e in autunno, l’Istituto Idrografico della Marina, emette un “Elenco di controllo dei documenti nautici”, dove per ogni carta o pubblicazione sono riportate le correzioni degli ultimi sei mesi. Il Riepilogo si scarica nella pagina Idrografia, Avvisi ai Naviganti del sito marina.difesa.it ed è molto utile per verificare se non si è saltata qualche correzione o semplicemente per aggiornare le carte le pubblicazioni prima di una navigazione.

Le carte e pubblicazioni dell’Istituto Idrografico della Marina, devono riportare sul retro un timbro con la data dell’ultimo aggiornamento riportato. Si acquistano dunque aggiornate e poi si devono mantenere tali.